social-contatti-bg
contatti-bg
Chiamami
Scrivimi su Whatsapp
Scrivimi
Dove sono
social-bg
Facebook
Instagram
Youtube
gdfaf-logo
Newsletter
hamburger-menù-icon
iscriviti alla newsletter
social-contatti-bg
contatti-bg
Chiamami
Scrivimi su Whatsapp
Scrivimi
Dove sono
social-bg
Pagina Facebook
Instagram
Youtube
gdfaf-logo
Newsletter
iscriviti alla newsletter
hamburger-menù-icon
Vai ai contenuti
Resa Prospettica ed Utilizzo degli Obiettivi
Gabriele Danesi Fine Art Factory
Pubblicato da Gabriele Danesi in Tecnica Fotografica · 7 Novembre 2012
Tags: resaprospetticaobiettivi

LA RESA PROSPETTICA
La regola è che variando la lunghezza focale usata, la scena ripresa subirà un effetto di resa della prospettiva diversa.

Usando obiettivi grandangolari l’effetto è quello di amplificare la prospettiva. Più il grandangolo è spinto, più le linee e le dimensioni verranno esaltate.

Usando teleobiettivi l’effetto è quello di ridurre la prospettiva. Più il teleobiettivo è spinto e più la resa prospettica viene schiacciata.

Gli obiettivi, per reflex 35mm, con lunghezza focale compresa tra 85mm e 105mm minimizzano l’effetto di esaltazione/schiacciamento prospettico.

USO DEGLI OBIETTIVI IN BASE ALL'ESIGENZA
- Grandangolari: Si usano soprattutto per fotografia di paesaggio e per reportage. Il vantaggio per il reportage è la possibilità di poter usufruire di un notevole angolo di campo. La ridotta lunghezza focale unita all’uso dell’iperfocale permette inoltre di ottenere immagini dove ogni dettaglio della scena è a fuoco. Nei paesaggi la deformazione prospettica esalta le caratteristiche della scena ripresa. Anche in questo caso, angolo di campo elevato e ridotta lunghezza focale permettono di riprendere grandi porzioni di spazio e di “raccontare” un paesaggio in tutta l’inquadratura.

- Teleobiettivi 85mm, 105mm, Macro: Questi obiettivi si usano principalmente per pose in studio e ritratti. Sono perfetti sia per riprese a figura intera che per primi piani. Nel caso di un primo piano è necessario usare un obiettivo macro. Non si usano in genere lunghezze focali minori dato che, scattando da vicino, anche un 50mm deforma le prospettive.

- Teleobiettivi da 135mm a 200mm: Il maggior uso di tali obiettivi è legato alla fotografia di paesaggio, naturalistica, sportiva. Non si usano in studio perché lo schiacciamento prospettico produrrebbe i visi in modo innaturale.

- Teleobiettivi 200mm, 300mm: Si usano soprattutto per fotografia di paesaggio, fotografia sportiva e per fotografia naturalistica.

- Super Teleobiettivi 600mm, 800mm, 1200mm: Si usano per fotografia ornitologica e per fotografia sportiva.



Nessun commento

Torna ai contenuti