social-contatti-bg
contatti-bg
Chiamami
Scrivimi su Whatsapp
Scrivimi
Dove sono
social-bg
Facebook
Instagram
Youtube
gdfaf-logo
Newsletter
hamburger-menù-icon
iscriviti alla newsletter
social-contatti-bg
contatti-bg
Chiamami
Scrivimi su Whatsapp
Scrivimi
Dove sono
social-bg
Pagina Facebook
Instagram
Youtube
gdfaf-logo
Newsletter
iscriviti alla newsletter
hamburger-menù-icon
Vai ai contenuti
Modello RGB e Sintesi Additiva dei colori
Gabriele Danesi Fine Art Factory
Pubblicato da Gabriele Danesi in Gestione del Colore · 12 Ottobre 2012
Tags: RGBmodellocolore

IL MODELLO COLORE RGB
Un Modello Colore è una strategia matematica che permette di semplificare la realtà. L'idea di base è che usando solo pochi colori ben definiti, chiamati Colori Primari, è possibile rappresentare la maggior parte di tutti gli altri colori dello spettro visibile.



- Il Modello RGB descrive gran parte dei colori dello spettro visibile partendo da TRE colori primari che sono Rosso (R), Verde (G), Blu (B).

- Tramite mescolanza dei colori primari si ottengono tutti i Colori Derivati.
- Il modello RGB è basato sulla Sintesi Additiva dei colori.

Dal grafico del Modello RGB si possono osservare anche le relazioni di complementarità tra colori primari e colori secondari (i colori secondari sono dati da mescolanza di due colori primari adiacenti):



Dunque il Rosso è complementare al Ciano, il Verde è Complementare al Magenta, il Blu è complementare al Giallo.

LA SINTESI ADDITIVA
- La Sintesi Additiva è valida se si sta considerando la percezione del colore tramite Luce Emessa (esempio: monitor).
- Sulla sintesi additiva si basa la nostra percezione biologica del colore.
- Il funzionano di qualsiasi sensore digitale è basato sulla sintesi additiva dei colori.

Qualche esempio che coinvolge i principi della Sintesi Additiva:

- La luce bianca è data dalla somma di tutte le componenti rosso, verde e blu.
- Mescolando luce rossa e luce verde si ottiene luce gialla.
- Mescolando luce blu e luce verde si ottiene luce ciano.
- Mescolando luce blu e luce rossa si ottiene luce magenta.
- Se dalla luce bianca si toglie tutto il blu si otterrà colore giallo.
- Se dalla luce bianca si elimina la componente rossa si ottiene colore ciano.
- Se un’immagine RGB ha dominante gialla si dovrà aumentare la componente blu per neutralizzarla.

Osservazione Importante: Dato che il modello CIE1931 è basato sulla percezione dell’occhio (e quindi sulla sintesi additiva) individuando due o più colori sul piano XY è possibile osservare tutte le possibili mescolanze additive che si possono generare da tali colori:



- Nelle prime due immagini tutti i colori ottenibili come mescolanza dei due di partenza sono quelli che stanno sul segmento che li unisce.
- Nel terzo caso tutti i colori ottenibili per mescolanza dei tre colori di partenza sono tutti quelli che stanno all'interno dell'area del triangolo.



Nessun commento

Torna ai contenuti