social-contatti-bg
contatti-bg
Chiamami
Scrivimi su Whatsapp
Scrivimi
Dove sono
social-bg
Facebook
Instagram
Youtube
gdfaf-logo
Newsletter
hamburger-menù-icon
iscriviti alla newsletter
social-contatti-bg
contatti-bg
Chiamami
Scrivimi su Whatsapp
Scrivimi
Dove sono
social-bg
Pagina Facebook
Instagram
Youtube
gdfaf-logo
Newsletter
iscriviti alla newsletter
hamburger-menù-icon
Vai ai contenuti
Lettura dei file RAW ed Operazioni di Sviluppo su Lightroom
Gabriele Danesi Fine Art Factory
Pubblicato da Gabriele Danesi in Sviluppo RAW · 9 Ottobre 2012
Tags: RAWlightroomsviluppo

LETTURA DEI FILE RAW ED OPERAZIONI DI SVILUPPO
I software che si occupano di sviluppo RAW devono in primo luogo saper interpretare i numeri generati dal sensore digitale e tradurli in colore. In seguito si procede con lo sviluppo RAW allo scopo di ottimizzare la resa tonale. Infine di esporteranno i dati RAW convertendoli in un file grafico.

OPERAZIONI DI RICOSTRUZIONE IMMAGINE DAI DATI RAW
Quando si importa un file RAW su Adobe Lightroom, vengono eseguiti in automatico i seguenti processi:

- Lettura dei Numeri RAW.
- Demosaicizzazione (con algoritmo sconosciuto, proprietario di Adobe).
- Assegnazione dei valori colorimetrici XYZ ai dati demosaicizzati.
- Conversione allo spazio colore RIMM (equivalente a ProPhoto RGB ma con gamma=1).
- Visualizzazione dell’anteprima su monitor (e relativo istogramma) nello spazio colore Melissa RGB (equivalente a ProPhotoRGB ma con gamma 2.2).

OSSERVAZIONI SULL'INTERPRETAZIONE COLORIMETRICA DEI DATI RAW
E' importante sapere che Lightroom non ammette l’uso di Profili ICC di fotocamere. Questo perché, per definizione, un Profilo ICC è valido per una sola temperatura colore.

La conversione dai dati del sensore (numeri RAW demosaicizzati) ai valori colorimetrici XYZ viene eseguita tramite particolari Matrici di Caratterizzazione (specifiche per la fotocamera in uso) contenute nel database di Lightroom. In tal modo si può costruire un Profilo Fotocamera per ogni temperatura colore (vedi anche: Caratterizzazione e Conversione Colore).

COME VIENE COSTRUITO IL PROFILO FOTOCAMERA SU LIGHTROOM
Lightroom Riconosce il modello fotocamera utilizzata tramite lettura dei metadati contenuti nel file RAW. Cerca nel database interno le due matrici di caratterizzazione generiche corrispondenti e le applica al modo di Calibrazione Fotocamera denominato ACR.
Le matrici di caratterizzazione generiche ACR, in combinazione con il Bilanciamento del Bianco, costituiscono il Profilo Fotocamera completo per l'interpretazione dei numeri RAW demosaicizzati nello spazio colorimetrico XYZ (per approfondimento sui profili fotocamera di lightroom, leggere l'articolo nella sezione Sviluppo RAW: Lightroom - Profili Fotocamera).

OSSERVAZIONI SUI PROFILI COLORE DI LAVORO DI LIGHTROOM (RIMM e MelissaRGB)
Tutte le operazioni manuali di sviluppo digitale vengono effettuate sull’immagine convertita nello spazio RIMM (si lavora dunque sui dati a gamma lineare).

Ciò che si vede su monitor (sia immagine che istogramma) è un’anteprima dell’immagine già renderizzata nello spazio colore standard Melissa RGB (ossia come se l’immagine fosse già esportata in formato grafico TIFF a cui abbiamo associato lo spazio Melissa RGB).

SVILUPPO ED ESPORTAZIONE DELL'IMMAGINE
Effettuata la ricostruzione dell’immagine dai dati grezzi RAW, si possono eseguire tutte le operazioni manuali sulla Correzione Tonale e la Resa Colore (esposizione, contrasto, luci, ombre, neri, bianchi, ecc.).

Dopo aver impostato tutti i parametri di sviluppo necessari, l’immagine dovrà essere esportata in un formato grafico (TIFF o JPG) con Profondità Colore, Dimensione, Risoluzione e Spazio Colore (sRGB, AdobeRGB, ProPhotoRGB) scelti dall’ utente.



Nessun commento

Torna ai contenuti